blogo, informazione indipendente
Logo Blogosfere

Modelli cosmologici senza Big Bang: l'Universo di Wun-Yi Shu

Martedì 3 Agosto 2010, 12:30 in Astronomia, Cosmologia, Fisica, News, Scienza di
universe.jpg

Un recente modello cosmologico sviluppato da uno scienziato di Taiwan potrebbe cambiare la nostra visione dell'Universo. Wun-Yi Shu del National Tsing Hua University, a Taiwan, ipotizza un modello di universo dove lo spazio e il tempo non sono indipendenti ma possono essere scambiati l'uno con l'altro. Egli descrive sia la massa che la lunghezza come grandezze intercambiabili e con il fattore di conversione che dipende sia dalla velocità della luce che dalla costante gravitazionale, queste ultime non ritenute necessariamente costanti.

shu.JPG
Wun-Yi Shu 

Dato che l'universo di Shu non ammette singolarità iniziali, esso esiste senza che ci sia stato un inizio, o ci sarà una fine, e dove si alternano cicli in in cui lo spazio si espande e si contrae. Il periodo di accelerazione è una caratteristica presente nel modello di Shu anche se è in contrasto con il modello standard della cosmologia, il Big Bang.

Infatti, dalla scoperta dell'espansione accelerata, affinchè il modello standard funzioni gli astronomi devono ammettere che l'energia scura costituisca il 75% della massa-energia dell'Universo. Ma Shu afferma che c'è, però, un prezzo da pagare: la legge di conservazione dell'energia, che dice che la quantità totale di energia di un sistema isolato rimane costante nel tempo, ossia non può essere nè creata nè distrutta, cambia solo da uno stato fisico ad un altro. Shu ritiene che non c'è alcun bisogno di abbandonare la legge di conservazione dell'energia affinchè funzioni il suo modello.

Tuttavia il professor Michael Drinkwater dell'University of Queensland e membro del WiggleZ Dark Energy Survey spiega: "Il fatto che la velocità della luce sia una costante è una assunzione fondamentale della teoria della relatività speciale e nessun esperimento ha dimostrato il contrario. Inoltre occorre considerare la radiazione cosmica di fondo e l'abbondanza degli elementi cosmici che il modello di Shu non spiega. Infine, anche se non c'è alcuna evidenza su una eventuale variazione della costanza della velocità della luce, sappiamo invece che la densità dell'Universo cambia".

Articolo scientifico
0

Seguici

Iscriviti ai nostri feed rss. Leggi in tempo reale tutti i post pubblicati dal blogger!

Post in evidenza su Blogosfere